Cirò Marina

Scoperta antica sepoltura a Crotone

Una antichissima sepoltura a cista con urna cineraria, rarissima testimonianza di insediamento dell'età del bronzo medio, è stata scoperta sul letto, attualmente in secca, del fiume Neto a Crotone. Ad imbattersi nei resti della tomba sono stati i finanzieri del Comando provinciale che negli ultimi giorni, durante le normali attività di controllo economico del territorio, avevano notato un viavai di persone nella zona. A confermare il valore del ritrovamento è stato l'ispettore onorario del Mibact, Paolo Nereo Morelli, che subito contattato è giunto sul posto ha avuto modo di constatare la presenza delle tracce della tomba che risale a molto tempo prima dell'arrivo degli Achei dalla Grecia. La Soprintendenza regionale per i Beni culturali ha già avviato i rilievi sul contesto e le attività di messa in sicurezza del sito con l'ausilio di esperti. Scongiurato, grazie all'intervento dei finanzieri, il pericolo di razzie da parte di trafficanti di reperti archeologici.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie